Le lotte in strada: appuntamento domani, alle 14.30, davanti alla Prefettura

Al fianco delle mobilitazioni delle classi lavoratrici e domani di fronte alle sedi fiorentine di Governo e Confindustria, per ribadire come prima dei profitti vengano i bisogni delle persone”

Partito della Rifondazione Comunista, Federazione di Firenze – 30 ottobre 2020

Un venerdì di mobilitazioni a Firenze, ben oltre la piazza anonima convocata per la sera, a cui non parteciperemo e a cui invitiamo a non partecipare.

Perché le manifestazioni sul nostro territorio non sono mai mancate e ci sono lotte che devono continuare a essere sostenute, a partire dalle mobilitazioni delle classi lavoratrici.

Da una settimana, inoltre, è stata lanciato l’appuntamento “Facciamoci sentire! ORA BASTA”, con una piattaforma condivisa con numerose realtà antifasciste e con cui vengono tenute vive le strade e le piazze di Firenze.



Conosciamo i limiti delle legalità e sappiamo benissimo come dietro la retorica della civiltà, di conservazione dell’esistente, si nasconda spesso la repressione. Viviamo sulla nostra pelle le paure e le tensioni di questi mesi, con un parlamento percepito come vuoto e distante, mentre gli esecutivi locali scendono per la strada a contestare loro stesse… Al tempo stesso non ignoriamo la potenzialità eversiva dell’estrema destra, i cui obiettivi sono sempre quelli di arretramento nel campo dei diritti e di negazione della pratica politica stessa.

Rifondazione Comunista invita quindi le compagne e i compagni a partecipare all’appuntamento di domani, alle 14.30, di fronte alla Prefettura di via Cavour, mentre siamo certi di trovarci oggi insieme ai rider e agli operatori dello spettacolo, che si ritroveranno a Firenze per far sentire la loro voce.