Giovedì inizia la festa nazionale di Rifondazione Comunista

Inizia giovedì, presso il Tuscany Hall, la festa nazionale di Rifondazione Comunista. Nel rispetto delle norme Covid-19, si terranno sei giorni di dibattiti, musica, socialità e informazione.

Tra gli eventi il ritorno a Firenze di Cisco, già cantante dei Modena City Ramblers, e lo spettacolo di Andrea Rivera. La prima serata sarà invece dedicata alle antifasciste e agli antifascisti recentemente colpiti da condanna, strumentalizzati dal Sindaco sul tema della movida, con i Malasuerte Fi-Sud.

Tanti i dibattiti, con esponenti internazionali del Partito della Sinistra Europea (a partire dal Presidente Heinz Bierbaum) e dell’America Latina (come l’ambasciatore di Cuba in Italia, José Carlos Rodríguez Ruiz). Si aggiungono ovviamente i temi più di attualità, come il referendum costituzionale (con ARCI, ANPI, Libera e la senatrice Nugnes) e la sinistra a ridosso delle imminenti elezioni regionali (presenti anche Tommaso Fattori e Antonella Bundu).

Rifondazione Comunista è impegnata a costruire da anni fronti unitari, a partire dai contenuti e dalle lotte sui diritti e i bisogni delle persone, che rimetta al centro del dibattito pubblico la difesa del lavoro e un modello di sviluppo sostenibile per l’ambiente, con una costante attenzione al contrasto di ogni forma di discriminazione.

In modo centrale emerge il tema delle donne, spesso le più colpite all’interno delle ingiustizie del presente e le prime su cui sono ricadute molte delle conseguenze legate alla cosiddetta ‘fase 1’ della pandemia.

Se ne discuterà con il Segretario nazionale, Maurizio Acerbo, con Rosa Rinaldi della Segreteria nazionale, con il vice presidente del Partito della Sinistra Europea Paolo Ferrero e con numerosi altri rappresentanti di Rifondazione.

Sono davvero troppe le iniziative, per poterle riassumere in poche righe. Segnaliamo volentieri la presenza di Peppe Voltarelli, in dialogo sul nuovo disco, e la disponibilità di tante realtà sociali, che saranno presento con i loro punti informativi.

Le norme Covid-19 saranno rispettate, con una capienza limitata, il distanziamento, la possibilità di prenotare, la presenza di più punti per igienizzarsi le mani e tutto quello che viene indicato dai DPCM.

Tutte le sere saranno aperti ristorante e birreria, con apertura della cucina dalle 19.30 (anche a pranzo nel fine settimana).

Se volete prenotare un tavolo a cena (non è obbligatorio ma aiuta) potete scrivere a federazione@prcfirenze.org, o inviare un messaggio (anche WhatsApp o Telegram) a 3351239210.

La capienza è ampia ma limitata, per via della pandemia in corso. Non accettiamo prenotazioni per gli spettacoli, ma solo per la cena. Vi aiuteremo a rispettare la salute di tutte e tutti, a partire dalla vostra.

image_pdfimage_print