Solidarietà ai compagni aggrediti dai fascisti a Bari

22 settembre 2018, Segreteria Provinciale PRC Firenze

La notizia dell’aggressione ai compagni, tra cui Eleonora Forenza e Antonio Perillo, che ieri rientravano dal corteo antirazzista di Bari ci ha colpito ma di certo non possiamo dirci sorpresi.

In un paese in cui la volontà di sopraffazione si è posta all’ordine del giorno del dibattito politico, in cui in tanti, troppi, si sentono legittimati a propagare odio nei confronti del diverso e nel quale anche l’antifascismo sta perdendo il suo status di pilastro fondante della nostra Repubblica, l’aggressione a dei compagni che tornavano a casa da parte di un gruppo di militanti di CasaPound non stupisce.

Spaventa, invece, la tranquillità con cui si riconosce piena legittimità a queste associazioni che si fanno portatrici di idee sconfitte dalla storia, dalla nostra storia, e dalla società. L’unica emergenza sicurezza che vediamo, in tutta sincerità, è quella che vede strade in balia di soggetti a cui prudono le mani e che, sentendosi protetti, si lanciano in incursioni violente come quelle di ieri notte. Continuate pure a dirci che l’antifascismo è oramai folclore. Ma ditelo soprattutto ai compagni aggrediti.

Commenta via FB
image_pdfimage_print

Lascia un commento