L’insicurezza per le strade di Firenze, in camicia nera

Giovani Comuniste/i Firenze – PRC Firenze, 1 agosto 2017

Denunciamo la grave situazione di degrado della città. Personaggi dal chiaro profilo fascista annunciano infatti, sotto la sigla di Forza Nuova, ronde per la presunta sicurezza della cittadinanza.

Difendere il proprio quartiere, secondo i suddetti, sarebbe una pratica da portare avanti con un manipolo di volenterosi dotati di cattiva volontà.

Esasperare la difficile situazione sociale che segna le periferie è un chiaro segnale di irresponsabilità politica, da sempre caratteristica dell’estrema destra. I “volontari per la sicurezza” sono una palese violazione delle istituzioni democratiche, capaci in questi tempi di criminalizzare ogni forma di dissenso a difesa delle classi sociali meno abbienti ma puntualmente distratte nel momento in cui si soffia sull’odio e la paura.

Il Partito Democratico, a livello nazionale, strumentalizza spesso l’antifascismo per polemizzare con le diverse opposizioni (ha avuto il coraggio di farlo anche con il “no” al referendum costituzionale dello scorso dicembre): ci aspettiamo che a livello locale, dove governa, sia in Comune che nei Quartieri, condanni una pratica anticostituzionale sia in termini di valori della Costituzione che sul piano di una giustizia affidata a chi in poco tempo passerà certamente a prendere di mira gli antifascisti e le antifasciste della città.