Impruneta: come garantire continuità di potere al PD

Come garantire al PD di Impruneta continuità di potere svendendo un patrimonio costruito sull’opposizione.

Rifondazione Comunista denuncia il vergognoso matrimonio imprunetino di interessi tra il CdC e il PD, definendolo un vero e proprio tradimento delle proprie origini.

Sembra archeologia politica , ma quando nel 2013 è nato il Coraggio di Cambiare, lista civica unitaria di Impruneta, aveva tra i fondatori due partiti SEL E Rifondazione Comunista, più una serie di liste civiche e singoli cittadini uniti in quell’occasione per mandare a casa il PD e la sua Giunta che già all’epoca aveva fatto troppi danni.

Ci interessa ricordare Il risultato delle amministrative 2013 al Comune di Impruneta:

  • PARTITO DEMOCRATICO voti 2.721 42,74
  • LISTA CIVICA IL CORAGGIO DI CAMBIARE voti 2.081 32,68,
  • 1564 voti validi tra i M5S e centro destra.

In voti assoluti, senza considerare i meccanismi della legge elettorale ci sembrò evidente che la misura degli Imprunetini era colma e che gli abitanti di Impruneta portarono il CdC abbastanza vicino all’obiettivo dichiarato.

Ci domandiamo cosa è cambiato adesso con cinque anni di Governo della Giunta Calamandrei ?

Rifondazione Comunista che a suo tempo contribuì a far nascere il CDC sostiene che la decisione dell’attuale gruppo manovratore del CDC rimasto nelle Istituzioni ha perpetrato un tradimento nel consegnarsi al PD e garantire così altri 5 anni al Sindaco Calamandrei.

È chiaro che il CdC non esiste più da tempo e Rifondazione Comunista in nome di tutti quei cittadini e compagni di sinistra che si avvicinarono e sostennero, impegnandosi a battere il PD allora, continuano ancora oggi e alle prossime elezioni amministrative a sottrarre linfa vitale al comitato di affari che si chiamerà “Impruneta Comune Aperto”.

Questo comunicato vuole mettere in chiaro che Rifondazione Comunista non sosterrà in nessun modo l’operazione di alcuni, per garantirsi e garantire al Pd di Impruneta la sopravvivenza e la spartizione del potere. Con questa operazione politica vergognosa da voltagabbana del CdC e PD creano le condizione per ripartire e considerare la vendita dei valori del lavoro e della sinistra storica anche a livello nazionale un punto di partenza.

Invitiamo tutti i Cittadini a guardare le realtà sociali che ancora esistono e si stanno costituendo anche nel Comune di Impruneta per promuovere i valori della sinistra politica e della giusta amministrazione.

16 maggio 2018,
Rifondazione Comunista
Circolo “Bagno a Ripoli – Impruneta


Immagine liberamente da upload.wikimedia.org.

Commenta via FB
image_pdfimage_print

Lascia un commento