Dal Valdarno Fiorentino

Dmitrij Palagi, Segretario provinciale PRC Firenze

A nome della Federazione vorrei ringraziare le compagne e i compagni del Valdarno Fiorentino per aver portato avanti in questi mesi un difficile percorso di riorganizzazione, che ha portato alla serata di venerdì 8 febbraio 2019, in cui è stato intitolato il Circolo al partigiano Angiolo Gracci (Gracco), comandante della Brigata Sinigaglia.



Durante la serata abbiamo ascoltato le parole del compagno, lette dalla figlia Franca, a cui va la gratitudine di tutte le persone presenti, rivolta anche alle diverse realtà dell’ANPI con cui abbiamo ricordato l’importanza dell’antifascismo.

Come fatto presente anche dal Presidente del Circolo ARCI, che ha ospitato la serata, l’importanza di questi passaggi non è solo per il Partito della Rifondazione Comunista ma fa parte di un impegno contro il dilagare della barbarie.

La svastica disegnata su un manifesto della serata, all’interno della casa del popolo, ci ricorda quanto siano isolati i presidi in cui si difendono i valori della Costituzione nati dalla Resistenza.

In un percorso fatto di memoria, storia e progettualità rivolta al futuro prosegue l’impegno di tutte le compagne e i compagni della Federazione, a partire dal tesseramento del 2019!