Area Metropolitana: appalto non revocato

Inoltriamo e diamo massima diffusione a questo comunicato, sottoscrivendolo.

Gruppo consiliare Territori Beni Comuni Firenze 15/02/2018

Comunicato stampa

Ancora non revocato l’affidamento dei lavori stradali alla ditta il cui emissario tentò di corrompere un funzionario della città metropolitana

Nel novembre scorso un emissario della ditta Co. Res., aggiudicataria dell’appalto per la manutenzione delle strade provinciali del Mugello e del Valdarno, si presentò negli uffici della Città Metropolitana con una busta contenente 4.000 € e fu arrestato per tentata corruzione grazie al comportamento esemplare di un dipendente dell’Ente. Oggi scopriamo con sconcerto che l’affidamento dei lavori a quella ditta non è stato ancora revocato, perché non ci sarebbero le condizioni legali per farlo. Non è possibile che gli enti ed i lavori pubblici siano ostaggio di queste situazioni, qualunque esitazione nel cacciare chi è stato colto con le mani nel sacco lancia un messaggio negativo, oltre a mettere a repentaglio la rapida esecuzione dei lavori, che infatti sono in stallo. Ho già chiesto che sia convocata al più presto la commissione Controllo e Garanzia della Città Metropolitana per l’analisi accurata degli atti, chiederò il coinvolgimento dell’Autorità Nazionale Anticorruzione e se necessario non escludo di ricorrere alla magistratura.

Il Consigliere metropolitano
Enrico Carpini