• Sul ballottaggio a Campi Bisenzio


Potere al Popolo Campi Bisenzio sul ballottaggio

Riportiamo volentieri la posizione della lista di Potere al Popolo di Campi Bisenzio in merito al ballottaggio che interessa questo comune, condivisa ovviamente anche dal nostro Circolo locale di Rifondazione Comunista e in linea con l’atteggiamento più generale della nostra organizzazione.

Potere al Popolo Campi Bisenzio sul ballottaggio

Alla luce di quanto emerso dalla tornata elettorale del 10 giugno è possibile fare alcune considerazioni che crediamo doverose al netto di una affluenza comunque bassa (51,42%) e condizionata anche dall’assenza del M5S.

Innanzitutto l’importante risultato della nostra lista Potere al Popolo.

PaP ottiene 887 voti, pari al 5,95%. Cinque anni fa sempre alle comunali (come PRC) il 2,78%, con 402 voti e solo tre mesi fa, alla Camera, sempre come PaP l’1,81%, con 414 voti. Continua a leggere →

Commenta via FB
image_pdfimage_print

Importante risultato di Potere al Popolo a Campi Bisenzio!

Importante risultato di Potere al Popolo a Campi Bisenzio!

Ci avevano raccontato di uno scontro tra il sindaco uscente Fossi e l’ex sindaco Chini dalle tinte quasi familiari, in cui non ci sarebbe stato spazio per un’altra sinistra, con l’avanzare delle destre. Per fortuna avevano torto e a Campi Bisenzio si è confermata la correttezza di non rinunciare a una lista legata a una storia  di valori nata dalla Resistenza, proseguita con molte difficoltà tra il secolo scorso e i primi decenni del 2000. Continua a leggere →

Commenta via FB
image_pdfimage_print

Contro il degrado dei nuovi fascismi, un servizio allerta

Contro il degrado dei nuovi fascismi, un servizio allerta

Conferenza stampa alle 11.00 di giovedì 14 giugno,

presso la Libreria Marabuk in Via Maragliano 29/E

La città è attraversata dalla deturpazione degli spazi, con scritte e manifesti abusivi inneggianti all’odio, alla guerra tra poveri e all’intolleranza. In nome di presunte crociate del decoro assistiamo con preoccupazione ai tentativi di nascondere ogni espressione di socialità fuori dalle leggi di mercato, mentre si tollerano i messaggi pubblici di posizioni fasciste e neofasciste.  Continua a leggere →

Commenta via FB
image_pdfimage_print

Dopo il lancio di Su la testa! Le sinistre e Firenze

Dopo il lancio di Su la testa! Le sinistre e Firenze

Segreteria provinciale del Partito della Rifondazione Comunista, 05 giugno 2018

L’appuntamento Su la testa!, di lunedì 4 giugno, rappressenta sicuramente un lancio importante per il tessuto locale, in termini di relazioni costruite nel contesto peculiare della sinistra fiorentina.

Siamo da tempo immersi in una fase politica in cui si acuisce una crisi al contempo economica, sociale e culturale. Questa situazione richiede una forte mobilitazione di tutte le forze caratterizzatesi in questi anni per l’opposizione allo smantellamento dei dititti e alla mercificazione di molti aspetti della nostra quotidianità. Continua a leggere →

Commenta via FB
image_pdfimage_print

Case Passerini: sentenza storica

Partito della Rifondazione Comunista – Toscana

Case Passerini. Segreteria PRC Toscana: “Sentenza Consiglio di Stato è storica. Anche noi da anni ci battevamo contro quest’opera. Adesso nuovo piano dei rifiuti e un analisi complessiva delle opere incompatibili con la Piana fiorentina”

Firenze, 25 maggio. Una giornata “storica” quella di oggi, per i tanti comitati, associazioni, alcuni pubblici amministratori, che da anni si battono contro l’inceneritore di Case Passerini, un opera ambientalmente devastante, inutile e costossima, figlia di concezioni superate da decenni. Continua a leggere →

Commenta via FB
image_pdfimage_print

Impruneta: come garantire continuità di potere al PD

Come garantire al PD di Impruneta continuità di potere svendendo un patrimonio costruito sull’opposizione.

Rifondazione Comunista denuncia il vergognoso matrimonio imprunetino di interessi tra il CdC e il PD, definendolo un vero e proprio tradimento delle proprie origini.

Sembra archeologia politica , ma quando nel 2013 è nato il Coraggio di Cambiare, lista civica unitaria di Impruneta, aveva tra i fondatori due partiti SEL E Rifondazione Comunista, più una serie di liste civiche e singoli cittadini uniti in quell’occasione per mandare a casa il PD e la sua Giunta che già all’epoca aveva fatto troppi danni. Continua a leggere →

Commenta via FB
image_pdfimage_print